Wacom graphire e linux: matrimonio perfetto.

Attenzione! questa guida è del 2009, quella tavoletta grafica è detonata in un’esplosione termonucleare da ormai tanto tempo. Vi invito a provare il metodo se volete, ma non garantisco il funzionamento, è cambiato molto nella gestione dei dispositivi in linux da allora, quindi può darsi che questo sistema non sia il migliore per far andare la wacom graphire su linux nel 2013 (e oltre :P).
Sono un fortunato utente linux conoscente della figlia di un possessore di una tavoletta grafica wacom graphire 3 che tuttavia non la utilizza (no. non è complicato come sembra), la tavoletta grafica è una blueberry, per la precisione il modello è “ET-0405-U”, e senza troppo sforzo la si può far funzionare su linux. Per un funzionamento un po’ migliore, tuttavia, è necessario lavorarci un pochino.

Tanto per cominciare il kernel linux. Il modulo necessario è “Graphire tablet support”, e lo trovate sotto device drivers -> input device support -> Tablets [*] -> Wacom intuos -> Graphire tablet support, o almeno così era nel kernel 2.6.27 di gentoo (che non penso sia troppo modificato, soprattutto in questo settore). Potete metterla sia come modulo che compilarlo direttamente nel kernel linux, non penso faccia differenza, tanto che nemmeno ricordo cosa ho fatto io. Va tuttavia detto che sottoforma di modulo è presente su quasi tutti i kernel precompilati delle distrubuzioni binarie (arch, debian e quindi ubuntu, slackware…), quindi per lo più potrete saltare questo passo.

Adesso non resta che modificare l’xorg.conf per fargli utilizzare la tavoletta wacom graphire come tavoletta e non come mouse (in quel modo pur qualcosa fa, ma è incredibilmente più sprecisa), dopo aver controllato a quale device è associato. Quest’ultimo passo è tutt’altro che scontato ed è forse il più difficoltoso in quanto le guide che si trovano online sono piuttosto oscure in merito, per non dire che non ne parlano affatto. Io ho fatto un piccolo test, per vedere se il device era quello giusto ho usato cat per “leggere” i vari device e ho provato a muovere la penna sopra la tavoletta wacom per vedere se succedeva qualcosa di stravagante (non mi aspetto che cat interpreti ammodino i moti della penna sulla tavoletta), tirando più o meno a caso tra i vari event e nel caso ci fosse wacom.

Operativamente

cat /dev/input/event6 (o /dev/input/event5 o /dev/input/wacom etc)

Osservazione dell’output

Se vengono delle schifezze incomprensibili è la tavoletta, se non vengono non è la tavoletta. Una volta individuato il device ci scriviamo il suo percorso su un foglio o sul monitor come tendo a fare io, “tanto poi si cancella”.

Individuato il device si modifica l’xorg.conf per far sì che X utilizzi la tavoletta come tavoletta, apritelo da root con il vostro programma preferito, personalmente tendo a usare joe o mousepad in ambito grafico, ma perlopiù la gente usa nano o gedit (questione di cattivo gusto :D).

Senza troppi complimenti limitatevi a copiare e incollare il testo che metto qua sotto, è quello che ho fatto io, modificando solo il device

Section “InputDevice”
Driver “wacom”
Identifier “stylus”
Option “Device” “/dev/input/event5” #USB ONLY
Option “Type” “stylus”
#Option “USB” “on” #USB ONLY
Option “KeepShape” “1”
Option “Mode” “absolute”
#Option “ForceDevice” “ISDV4” #Tablet PC ONLY
EndSection

Section “InputDevice”
Driver “wacom”
Identifier “eraser”
Option “Device” “/dev/input/event5” #USB ONLY
Option “Type” “eraser”
Option “KeepShape” “1”
Option “Mode” “absolute”
Option “USB” “on” #USB ONLY
#Option “ForceDevice” “ISDV4” #Tablet PC ONLY
EndSection

Section “InputDevice”
Driver “wacom”
Identifier “cursor”
Option “Device” “/dev/input/event5” #USB ONLY
Option “Type” “cursor”

Option “KeepShape” “1”
Option “Mode” “absolute”
Option “Mode” “relative”
Option “SendCoreEvents” “true”
Option “USB” “on” #USB ONLY
#Option “ForceDevice” “ISDV4” #Tablet PC ONLY
EndSection

Ricordando che le righe con il cancelletto sono commentate e possono anche essere rimosse, a vostro piacimento.
Dopodiché andate nella sezione denominata “ServerLayout” e aggiungete queste tre righe

InputDevice “eraser”
InputDevice “stylus”
InputDevice “cursor”

Dovreste essere a posto. Una piccola nota: Se non avete nessun altro device, tipo mouse touchpad ecc, dovete aggiungere Option “SendCoreEvents” a uno dei tre (non saprei quale di preciso, ma a occhio direi di tirare a indovinare uno dei tre e vedere se funziona) e poi scrivere InputDevice “pincopallo” CorePointer. Questo per una regola dell’xorg.conf che non ho mai capito, ovvero che bisogna avere uno e un solo CorePointer, nel mio caso era il mouse pertanto gli altri non potevano esserlo, ma nel caso in cui non si abbia il mouse se ne deve scegliere uno come “predefinito”. Se mettere due CorePointer uno dei due verrà ignorato, e questo è capitato a me quando ho provato a copiare la configurazione del mouse, un dettaglio così idiota mi ha fatto perdere un paio d’ore di tempo. Adesso dovrste essere pronti a giocare con gogh xournal etc, buon divertimento a tutti con wacom graphire e linux (con linux spero vi siate già divertiti un po’ in passato :P)!